Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
 

ETICA PUBBLICA E COMPORTAMENTO ETICO DOPO IL D.L. 36/2022


Relatore Dott. Riccardo Patumi

31 ottobre 2022                                                                                  

La necessità di attivare un cambiamento culturale, progressivo, che deve giungere alle generazioni nuove, ai giovani di oggi, futuri cittadini del nostro Paese, passa necessariamente attraverso il rispetto di valori essenziali quali l’Etica e la cultura pubblica, valori fondamentali a cui deve guardare e da cui deve farsi guidare il dipendente pubblico che opera al servizio dei cittadini.

Insieme al rispetto di questi principi, è necessario utilizzare tutti gli strumenti che portano alla trasparenza dell’azione amministrativa, come l‘utilizzo delle nuove tecnologie, la formazione, i codici di comportamento, affinché i cittadini possano seguire le attività dell’ente ed esercitare il proprio diritto/dovere di controllo sociale sull’attività della Pubblica Amministrazione.

Da giugno 2022, la formazione sui temi dell’etica pubblica e sui comportamenti è obbligatoria. L’art. 4 del d.l. 36/2022 stabilisce che “Le pubbliche amministrazioni prevedono lo svolgimento di un ciclo formativo la cui durata e intensità sono proporzionate al grado di responsabilità e nei limiti delle risorse finanziarie disponibili a legislazione vigente, sui temi dell’etica pubblica e sul comportamento etico”.

Lo stesso decreto PNRR 2 ha previsto l’aggiornamento dei codici di comportamento delle PA dei dipendenti pubblici introducendo, in particolare, una sezione dedicata all’utilizzo dei social network per tutelare l’immagine della PA.

Obiettivo del corso è quello di fornire un aggiornamento altamente qualificante rivolto a amministratori e dipendenti degli enti locali al fine di rafforzare comportamenti virtuosi, pienamente rispettosi dell’etica pubblica.

Ne parliamo con il Dott. Riccardo Patumi, Consigliere della Corte dei conti presso la sezione giurisdizionale per la Regione Emilia-Romagna

ISCRIVITI

Programma
Etica pubblica e comportamento etico dopo il 36/2022

  • Il concetto di etica pubblica e di “minimo etico”
  • Le novità introdotte dall’art. 4 del d.l. 36/2022:
    • Le problematiche connesse alla disciplina inerente il corretto utilizzo delle tecnologie informatiche, mezzi di informazione e social media;
    • L’utilizzo dei social come strumenti di comunicazione istituzionale e il rispetto dell’etica pubblica.
  • Etica e anticorruzione
  • Il conflitto di interessi

ISCRIVITI

QUANDO
31 ottobre 2022
Orario: 9.30 – 13.30

ISCRIVITI

PROMO –>Per le iscrizioni effettuate entro il 30 settembre 2022 la quota di iscrizione è pari a €160,00

Quota individuale di partecipazione
Euro 200,00 (oltre ad Iva, se dovuta)* a partecipante

Iscrizioni entro il 30 settembre 2022
Euro 160,00 (oltre ad Iva, se dovuta)* a partecipante

Iscrizioni plurime, dal secondo partecipante dello stesso Ente/Studio/Società
Euro 180,00 (oltre ad Iva, se dovuta)* a partecipante

Iscrizioni plurime, dal terzo partecipante dello stesso Ente/Studio/Società
Euro 160,00 (oltre ad Iva, se dovuta)* a partecipante

ISCRIVITI

(*) per gli Enti Locali, esente Iva ex art. 10, Dpr. n. 633/72

Le iscrizioni devono pervenire entro e non oltre 3 giorni prima dello svolgimento del webinar, per eventuali iscrizioni oltre questo termine Vi preghiamo di contattarci telefonicamente al n. 0571/418873 oppure all’indirizzo e-mail info@self-entilocali.it

 

ORGANIZZAZIONE E SEGRETERIA
Modalità di rinuncia e/o sostituzione
In caso di rinuncia alla partecipazione all’evento, la disdetta deve pervenire tramite e-mail almeno tre giorni lavorativi prima della data di inizio. Oltre tale termine sarà trattenuta o richiesta per intero la quota di iscrizione, ove prevista, ed inviato successivamente il materiale didattico. E’ sempre possibile la sostituzione di un partecipante con un’altra persona dello stesso Ente.
Variazioni di programma
SELF si riserva la facoltà di rinviare o annullare l’evento programmato dandone comunicazione e-mail ai partecipanti; in tal caso l’obbligo dell’Agenzia formativa è provvedere al rimborso dell’importo ricevuto senza ulteriori oneri;
SELF si riserva inoltre la facoltà di modificare il programma, in base a quanto indicato dal docente, o sostituire i docenti indicati con altri docenti di pari livello professionale per esigenze organizzative.

Richiedi informazioni