Sicilia, deliberazione n. 92 – Vincoli spesa di personale

Un Sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di procedere ad elevare l’impegno orario entro il limite contrattuale di due unità ASU, al fine di garantire l’efficiente gestione del servizio acquedotto. In particolare, l’Ente ha premesso lo sforamento della spesa di personale rispetto al 2004 e l’elevata incidenza della stessa spesa di personale rispetto al totale delle spese correnti. I magistrati contabili della Sicilia, con la deliberazione n. 91/2012, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo l’11 dicembre hanno escluso la possibilità di innalzare l’impegno orario, in quanto contrastante con il vincolo fissato dalla vigente normativa, con conseguente elusione dei divieti vigenti  in materia di contenimento della spesa di personale.

Sicilia, deliberazione n. 89 – Mobilità e patto di stabilità

Un sindaco ha chiesto se l’ente, che non ha rispettato il patto di stabilità interno per l’anno 2011, possa attivare una mobilità volontaria per interscambio con altro comune, con ingresso di un dipendente che beneficia di una posizione economica inferiore (e dunque meno onerosa) rispetto a quella del dipendente da cedere.

Sicilia, deliberazione n. 88 – Miglioramento dell’efficienza e risorse incentivanti

Un Sindaco ha richiesto un parere in merito alla corretta interpretazione del vincolo previsto dall’articolo 9, comma 2-bis del d.l. 78/2010. In particolare, l’ente ha chiesto se le risorse relative al piano di miglioramento dell'efficienza dei servizi di polizia municipale possa derogare i limiti imposti dal citato articolo 9, comma 2-bis.

Sicilia, deliberazione n. 84 – Monetizzazione ferie in caso di decesso

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta applicazione del comma 8 dell’articolo 5 del d.l. 95/2012, in particolare, sulla possibilità di corrispondere trattamenti economici sostitutivi per le ferie non godute per esigenze di servizio e segnatamente nell’ipotesi di cessazione del rapporto di lavoro per improvviso decesso del lavoratore. I magistrati contabili della Sicilia, con la deliberazione n. 84/2012, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo l’11 dicembre, confermando i pareri della Funzione Pubblica n. 40033 P-4.17.1.7.5. dell’8 ottobre 2012 e della Ragioneria generale dello Stato del Ministero dell’economia e delle finanze n. 77389 del 14 settembre 2012, hanno ribadito che le ferie maturate e non godute sono monetizzabili nel caso di cessazione dal servizio in cui l'impossibilità di fruire le ferie non è imputabile o riconducibile al dipendente, come nell’ipotesi di decesso del lavoratore.

Sicilia, deliberazione n. 81 e 82 – Assunzioni obbligatorie categorie protette

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di procedere a nuove assunzioni, chiedendo in particolare se le assunzioni obbligatorie delle categorie protette ai sensi della legge 68/1999 siano sottratte dai vincoli assunzionali e limitazioni della spesa di personale.

In house: non possono partecipare alle gare se gli affidamenti diretti sono in essere

Divieto assoluto di partecipazione alla gara da parte di una in house affidataria diretta di altri servizi. Tale divieto opera non solo nei confronti dell’affidataria che intenda assumere un ulteriore concomitante incarico, ma anche verso le sue controllate, controllanti e controllate da una medesima controlla.

Incentivi alla progettazione: limiti soggettivi e oggettivi

La disciplina degli incentivi alla progettazione è stata oggetto recentemente di numerosi pareri parte delle sezioni regionali di controllo della Corte dei conti.

Sicilia, deliberazione n. 80 – Assunzioni stagionali vigili urbani

Un sindaco ha chiesto se la spesa di personale per le assunzioni stagionali dei vigili urbani, finanziata in parte  con i proventi di cui all’articolo 208 del d.lgs. 205/1992 (Codice della strada) ed in parte con i proventi dei tickets d’ingresso che l’Ente incamera nella qualità di gestore dell’Area Marina Protetta, possa essere esclusa dai vincoli di finanza pubblica.

Sicilia, deliberazione n. 95 – Esperti esterni del Sindaco

Un Sindaco ha chiesto un parere in ordine alle limitazioni poste alla spesa per studi e consulenze dall’articolo 6, comma 7, d.l. 78/2010, in particolare sulla possibilità di escludere la riconducibilità degli esperti del sindaco alla categoria dei consulenti esterni . I magistrati contabili della Sicilia, con la deliberazione n. 95/2012, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo l’11 dicembre hanno chiarito che, alla luce di quanto affermato dalla giurisprudenza costituzionale ed in particolare dalla sentenza n. 139/2012, anche i compensi degli esperti del sindaco devono essere ricompresi nell’obiettivo di riduzione e nel limite massimo consentito per la tipologia di spesa di cui all’art. 6, comma 7, del d.l. n. 78/2010 convertito con legge n. 122/2010.

Puglia, deliberazione n. 62 – Incarichi dirigenziali

Un Sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di applicare l'art. 110, comma 1, del Tuel al personale interno avente i requisiti per l'accesso ad incarichi dirigenziali a termine. I magistrati contabili della Puglia, con la deliberazione n. 62/2012, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo l’11 dicembre hanno chiarito che il conferimento di incarichi dirigenziali nelle amministrazioni locali, sia per i soggetti esterni che nel caso di selezioni interne per i dipendenti di categoria D, può avvenire secondo la rigorosa osservanza dei presupposti e dei limiti percentuali sanciti dall’art. 19, comma 6 e seguenti, del D. Lgs. n. 165/2001.


Agenzia Formativa Accreditata - Codice PI0747
Via IV Novembre 57, 56028 San Miniato (PI)
Tel. 0571 418873, Fax 0571 1826507
info@self-entilocali.it - self@pec.self-entilocali.it

Tutti i diritti relativi ai documenti e alle informazioni pubblicate sul presente sito sono riservati. La copia dei documenti pubblicati o di parti di essi da parte di qualsiasi soggetto non autorizzato è proibita.

C.F. e P.IVA 02215860509

Informativa estesa sui Cookie