Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Piemonte, del. n. 146 – Divieto normativo di acquisto immobili


Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di concludere un contratto di permuta di beni immobili (con o senza conguaglio).

I magistrati contabili del Piemonte, con la deliberazione 146/2015, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 9 ottobre, hanno evidenziato che il d.l. 98/2011 ha vietato l’acquisto di beni immobili solo per l’anno 2013.

A partire dal primo gennaio 2014 è stato, invece, introdotto un regime che consente operazioni di acquisto di beni immobili in caso di comprovata indispensabilità e non dilazionabilità delle stesse.

Nel disciplinare le modalità di acquisto degli immobili da parte degli enti locali per il 2014, il comma 1 ter della citata disposizione, prevede che il “prezzo di acquisto” debba essere oggetto di un’attestazione di congruità da parte dell’Agenzia del Demanio.

Nel sito istituzionale dell’Ente deve essere data preventiva e circostanziata notizia dell’operazione, con indicazione del soggetto alienante e del prezzo pattuito (si veda Corte dei conti, sez. Piemonte, del. n. 191/2014 e sez. Liguria, del. n. 10/2015).

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Piemonte del. n. 146-15

 


Richiedi informazioni