Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
 

Ipotesi Ccnl. FL 2019/2021: le novità per il personale della Polizia Locale


L’ipotesi di accordo del nuovo Ccnl. Funzioni locali, sottoscritta il 4 agosto 2022, apporta delle novità anche alla sezione dedicata alla polizia locale (artt. 95-100).

Di seguito le principali innovazioni introdotte.

Art. 96 – Progressione economica per gli operatori addetti a funzioni di coordinamento

L’ipotesi di accordo dispone che, per il personale della polizia locale inquadrato nell’Area degli istruttori che risulti titolare di funzioni di coordinamento, connesse al maggior grado rivestito ai sensi della legge 65/1986, attribuite con atti formali secondo i rispettivi ordinamenti, la misura del “differenziale stipendiale” di cui all’art. 14 della pre-intesa sia incrementata di 350 euro.

Art. 97 – Indennità di funzione

Al personale della polizia locale, inquadrato nell’Area degli Istruttori e nell’Area dei Funzionari e dell’Elevata Qualificazione, che non risulti titolare di un incarico di EQ, gli enti possono erogare una indennità di funzione, il cui ammontare è determinato, tenendo conto specificamente del grado rivestito secondo i rispettivi ordinamenti o quelli definiti dalla normativa regionale in materia e delle connesse responsabilità, nonché delle peculiarità dimensionali, istituzionali, sociali e ambientali degli enti, fino a un massimo di 3.000 euro annui lordi, da corrispondere per dodici mensilità, elevabile fino ad un massimo di 4.000 euro per il personale inquadrato nell’Area dei Funzionari e dell’Elevata Qualificazione.

Quanto alla cumulabilità della presente indennità con altre, è confermato che si tratta di indennità non cumulabile con le indennità specifiche responsabilità, ma cumulabile con indennità turno, indennità vigilanza, indennità servizio esterno, nonché con i compensi correlati alla performance individuale e collettiva; in aggiunta, si prevede che l’indennità di funzione sia cumulabile con i compensi derivanti da attività svolte per conto di soggetti terzi con oneri a carico di questi ultimi.

Art. 99 – Incremento delle indennità di vigilanza

L’ipotesi di accordo dispone che le indennità di vigilanza di cui all’art. 37, c. 1 lett. b) primo e secondo periodo, del Ccnl. del 6 luglio 1995, come incrementate dall’art. 16, comma 1 e 2, del Ccnl. 22 gennaio 2004, sono ulteriormente incrementate di 200,00 euro annui lordi, dal primo giorno del quinto mese mese successivo alla sottoscrizione definitiva del Ccnl Funzioni Locali 2019-2021.

Pertanto:

  • l’indennità di vigilanza, che compete a tutto il personale dell’area di vigilanza con qualifica di agente di pubblica sicurezza (ex art. 5 legge 65/1986), è rideterminata in € 1.310,84 annui lordi;
  • l’indennità di vigilanza, che compete al restante personale dell’area di vigilanza, non svolgente le funzioni di cui all’art. 5 della legge 65/1986, è rideterminata in € 980,30 annui lordi.

Art. 100 – Indennità di servizio esterno

Il valore massimo giornaliero (il valore minimo rimane pari ad 1 euro) dell’indennità di servizio esterno, riconosciuta al personale della polizia locale che, in via continuativa, rende la prestazione lavorativa ordinaria giornaliera in servizi esterni di vigilanza, potrà essere pari a € 15 euro.

L’ipotesi prevede altresì che l’indennità di servizio esterno sia cumulabile con l’indennità di turno, l’indennità di vigilanza, con i compensi connessi alla performance individuale e collettiva, nonché con quelli derivanti da attività svolte per conto di soggetti terzi con oneri a carico di questi ultimi.

 

Si ricorda che l’ipotesi di accordo per le Funzioni Locali prevede novità, tra le altre, anche in materia di sistema di classificazione del personale, relazioni sindacali, di vari istituti del rapporto di lavoro, di lavoro a distanza e relativamente alla indennità per specifiche responsabilità.

 

Acquista la FAD tenuta dal Dott. Antonio Naddeo, Presidente Aran il 12 settembre 2022.

 

 

Scarica l’Ipotesi Ccnl. FL 4 agosto 2022

 

Self, agenzia che da oltre 10 anni, lavora al fianco delle p.a. e degli enti partecipati, offre servizi di formazione, assistenza e supporto in materia. Chiedi un preventivo gratuito scrivendo a info@self-entilocali.it e/o telefonando allo 0571/418873.


Richiedi informazioni