Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Abruzzo, del. n. 279 – Partecipazione alle perdite del consorzio di servizi


Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di intervenire finanziariamente per ripianare le perdite accumulate e l’eventuale disavanzo finale di liquidazione di un consorzio di servizi partecipato, nato per la gestione del servizio di depurazione delle acque nere.

I magistrati contabili dell’Abruzzo, con la deliberazione 279/2015, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 21 ottobre, hanno ricordato che l’articolo 6, comma 19, del d.l. 78/2010, fatto salvo quanto previsto dall’art. 2447 del codice civile, vieta alle p.a. di effettuare aumenti di capitale, trasferimenti straordinari, a favore delle società partecipate non quotate che abbiano registrato perdite di esercizio per tre esercizi consecutivi.

Sebbene tale norma si riferisca esclusivamente agli organismi partecipanti aventi struttura societaria, il principio generale di “divieto di soccorso finanziario” deve ritenersi estensibile anche ai consorzi.

Con la conseguenza che l’ente locale partecipante non è tenuto a ripianare automaticamente le perdite gestionali registrate dal soggetto partecipato.

Tale conclusione resta valida anche con riferimento alle operazioni di ripiano del deficit finanziario in fase di liquidazione, assimilabile, di fatto, ad un accollo, da parte dell’ente locale, dei debiti di un soggetto terzo.

Per procedere a tale soccorso finanziario, l’accollo deve corrispondere ad uno specifico e concreto interesse pubblico, la cui esistenza deve essere motivata alla luce degli scopi istituzionali e della necessità di perseguire i canoni di efficienza, efficacia ed economicità dell’azione amministrativa, soprattutto, in termini di razionalità economica.

In proposito, appare arduo rinvenire un interesse dell’ente locale a ripianare i debiti della società di capitali a cui partecipa” (Sez. Lombardia, del. n. 98/2013).

Si segnala il seminario di studi “Organismi partecipati: l’attuazione del piano di razionalizzazione” in programma a Firenze il 20 novembre p.v.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Abruzzo del. n. 279-15


Richiedi informazioni