Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Toscana, deliberazione n. 184 – Vincoli assunzionali per società della Provincia


Una provincia ha chiesto un parere in merito alla corretta applicazione dell’articolo 16, comma 9, del d.l. 95/2012, che prevede il divieto, per le province, di assumere personale a tempo indeterminato.

In particolare, l’ente ha chiesto se tale divieto valga anche in riferimento all’assunzione di personale da parte di una società partecipata dalla provincia, a totale capitale pubblico.

I magistrati contabili della Toscana, con la deliberazione 184/2014, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 20 ottobre, hanno evidenziato che dal 24 giugno 2014 le società a partecipazione pubblica locale totale o di controllo devono attenersi al principio di riduzione dei costi del personale, attraverso il contenimento degli oneri contrattuali e delle assunzioni di personale.

Pertanto, è venuto meno l’obbligo in capo alle società partecipate di conformarsi alle disposizioni normative limitative in capo agli enti controllanti.

A tal fine, spetta all’ente controllante definire con proprio atto di indirizzo, tenuto anche conto dei propri divieti o limitazioni alle assunzioni di personale, per ciascun organismo partecipato, specifici criteri e modalità di attuazione del principio di contenimento dei costi del personale.

In particolare, l’ente provinciale dovrà tener conto del divieto assoluto ad esso imposto d’assunzione con contratto a tempo indeterminato.

Come evidenziato dalla Sezione delle autonomie, con delibera 25/2013, il divieto per le Province di effettuare assunzioni a tempo indeterminato esula da motivazioni strettamente finanziarie per collocarsi su un piano di razionalità organizzativa, stante la possibile soppressione dell’ente datore di lavoro.

Tale divieto, secondo i magistrati contabili, ricomprende anche le assunzioni con contratto a tempo indeterminato di lavoratori rientranti nelle categorie protette entro la quota d’obbligo di cui alla legge 68/1999

 


Richiedi informazioni