self enti locali iscrizione

L’Anac, con un comunicato pubblicato sul proprio sito il 4 aprile 2017, ha ribadito che l’Albo dei commissari di gara non è ancora operativo e, pertanto, la nomina delle commissioni giudicatrici nelle gare d’appalto continua a essere di esclusiva spettanza delle pubbliche amministrazioni.

Come previsto nelle linee guida n. 5/2016 recanti i criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici, l’entrata in vigore dell’Albo è subordinata all’adozione di un apposito Regolamento con cui l’Autorità disciplinerà le procedure informatiche per garantire la casualità della scelta, la corrispondenza delle  professionalità richieste, la rotazione degli esperti, nonché le modalità di  comunicazione tra l’Autorità, le stazioni appaltanti e i commissari di gara.

Il predetto Regolamento non è stato ancora adottato, stante anche le modifiche previste agli articoli 77 e 78 del Codice dal decreto correttivo di prossima emanazione.

Pertanto, ai sensi degli articoli 77, comma 12, e 216, comma 12, del d.lgs. 50/2016, la nomina della commissione giudicatrice continua ad essere di esclusiva spettanza delle pubbliche Amministrazioni secondo regole di organizzazione, competenza e trasparenza preventivamente individuate.

Indicazioni concettuali ed operative per la corretta gestione delle procedure di gara, anche alla luce delle novità apportate dal Decreto correttivo di prossima emanazione, saranno fornite nei seminari: