Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
 

Anac. Inconferibilità anche con sentenza non definitiva e prescrizione.


Con delibera n. 720 del 27 ottobre 2021, l’Anac ha ritenuto applicabile l’art. 3, comma 1 del d.lgs. 39/2013 anche in caso di condanna, con sentenza non passata in giudicato, per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di più delitti contro la pubblica amministrazione.

L’intervento dell’Autorità si è reso necessario a seguito della richiesta di parere da parte del RPCT di un Comune, (per il quale è stato disposto lo scioglimento per infiltrazioni mafiose), riguardo l’ipotesi di inconferibilità, di cui all’articolo sopra citato, dell’incarico di dirigente in caso di condanna per reato di associazione a delinquere (art. 416 c.p.) e in caso di sentenza di non luogo a procedere per prescrizione dei reati contro la p.a.

L’Autorità, in particolare, rispetto ai quesiti avanzati, rilevando la caratteristica di “norma contenitore” dell’art. 416 c.p. che contempla, dunque, al suo interno i c.d. “reati-fine” o “reati-scopo” relativi ai delitti contro la pubblica amministrazione di cui all’art. 3 del d.lgs. 39/2013, ribadisce che non possono essere attribuiti incarichi dirigenziali, siano essi interni (come nel caso di specie), o esterni nelle pp.aa. e negli enti di diritto privato in controllo pubblico, a coloro che sono stati condannati, anche in primo grado, per reati contro la p.a.

L’Autorità, infatti, ritiene ingiusto e irragionevole “liberare dal divieto di conferimento degli incarichi pubblici, un soggetto responsabile del delitto di associazione – anche per sola partecipazione alla stessa – per delinquere, finalizzato alla commissione di una pluralità di reati contro la p.a.”, e applicare, invece, la norma a colui che è responsabile di aver commesso un solo delitto.

Allo stesso tempo, anche in caso di sentenza di non luogo a procedere per prescrizione, come nel caso di specie, l’Autorità ritiene che le motivazioni di cui sopra siano sufficienti, e quindi, utili “a dirimere la seconda questione sottoposta all’attenzione dell’Autorità”.

 

Leggi la delibera

Delibera 720 del 27.10.2021

 

Si segnalano i nostri workshop in materia di anticorruzione e trasparenza!

Self, agenzia che da oltre 10 anni, lavora al fianco delle p.a. e degli enti partecipati, offre servizi di formazione, assistenza e supporto in materia. Chiedi un preventivo gratuito scrivendo a info@self-entilocali.it e/o telefonando allo 0571/418873.


Richiedi informazioni