Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
 

Funzioni di commissario di gara e di direttore dell’esecuzione


Non vi sono impedimenti a cumulare nello stesso soggetto le funzioni di commissario di gara e di direttore dell’esecuzione.
Questo il principio ribadito dal Tar Molise Sez. I, con la sentenza del 14 maggio 2021 n. 175, con la quale viene respinto il ricorso avverso l’aggiudicazione, stabilendo che non sussistono impedimenti affinché il medesimo soggetto cumuli le funzioni di commissario di gara e di direttore dell’esecuzione.
Nel caso di specie, il ricorrente mirava ad ottenere l’annullamento della gara per violazioni di natura procedimentale ex art. 77 del d.lgs. n. 50/2016.

I giudici amministrativi hanno respinto il ricorso avverso l’aggiudicazione e hanno stabilito che non vi sono impedimenti affinché lo stesso soggetto cumuli le funzioni di commissario di gara e di direttore dell’esecuzione.

I giudici amministrativi hanno evidenziato che la giurisprudenza ha ribadito il principio secondo il quale il ruolo di RUP, nelle procedure di evidenza pubblica, può coincidere con le funzioni di commissario di gara e di presidente della Commissione giudicatrice, a meno che non vi sia l’incompatibilità tra i due ruoli (Consiglio di Stato Sez. III del 26/10/2018 n. 6082; TAR Puglia, Sez. III del 24/08/2020 n. 949, TAR Emilia-Romagna Sez. II del 28/04/2020 n. 256).

Infine, i giudici amministrativi hanno sottolineato che anche a voler prediligere una lettura rigorosa della disposizione di cui al comma 4 dell’art. 77 del d.lgs. n. 50/2016, che faccia riferimento anche alla figura del direttore esecutivo e non solo a quella del RUP, da ciò si potrebbe desumere, l’esistenza di una preclusione al conferimento dell’incarico di direttore esecutivo in capo a chi abbia fatto parte della commissione di gara, ma certamente non anche la preclusione ad assumere le funzioni di commissario da parte di chi svolgerà solo in una fase successiva le funzioni di direttore dell’esecuzione (Consiglio di Stato Sez. V del 04/02/2019 n. 819 e TAR Puglia Sez. II del 30709/2019 n. 1251).

 

Leggi la Sentenza

TAR Molise 175-2021


Richiedi informazioni