Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Procedure di co-progettazione dei servizi sociali: indicazioni operative per acquisizione CIG


L’Anac, con un comunicato pubblicato il 26 novembre 2018, ha fornito indicazioni operative sulle modalità da seguire per l’acquisizione del CIG nelle procedure di co-progettazione di servizi sociali.

Il CIG deve essere acquisito in tutti i casi in cui la procedura di co-progettazione abbia carattere selettivo e tenda a individuare un partner che, oltre a fornire un contributo in fase progettuale, sia poi chiamato a gestire un servizio sociale dietro corrispettivo.

Pertanto, il CIG non deve essere acquisito nel caso in cui la procedura di co-progettazione sia estranea all’applicazione del codice dei contratti pubblici, ovvero, come chiarito dal Consiglio nel parere n. 2052/2018, nel caso in cui la procedura:

  • non abbia carattere selettivo, sia quindi aperta a tutti gli operatori che chiedano di partecipare, senza che sia stato previamente individuato un numero o un contingente prefissato;
  • non tenda, neppure prospetticamente, all’affidamento di un servizio sociale e non sia quindi finalizzata alla gestione o alla co-gestione a titolo oneroso di un servizio sociale;
  • miri all’affidamento ad un ente di diritto privato di un servizio sociale, ma lo stesso sia svolto a titolo integralmente gratuito ossia in assenza di un corrispettivo.

Per le procedure di co-progettazione finalizzate al successivo affidamento di servizi sociali di cui all’allegato IX, di importo inferiore a 40.000 euro, le stazioni appaltanti possono procedere all’acquisizione dello Smart-CIG.

Stante l’assenza di una specifica funzionalità nell’ambito del sistema SIMOG (che, al momento, non prevede la possibilità di selezionare l’opzione co-progettazione quale scelta della “modalità di realizzazione”), l’inserimento dei dati nella scheda di acquisizione CIG dovrà avvenire specificando, nel campo riservato all’oggetto dell’appalto, che si  intende far ricorso a detto istituto, esplicitando nel testo la dicitura  “co-progettazione” e selezionando nel campo «Scelta del contraente» la  procedura utilizzata per l’affidamento dell’attività di co-progettazione ed  esecuzione del servizio.


Richiedi informazioni