Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Gara pulizia: illegittima l’attribuzione di un punteggio per le ore gratuite offerte


Nell’ambito di un appalto relativo a servizi di pulizia, è da ritenersi illegittima, in relazione all’offerta tecnica, la valutazione e l’attribuzione di un punteggio per le ore gratuite messe a disposizione dell’amministrazione per le sue esigenze.

Tale elemento valutativo risulta estraneo a qualsivoglia aspetto qualitativo della prestazione offerta, configurando piuttosto una indiretta forma di ribasso economico.

Questo il principio espresso dal Tar Umbria, Perugia, con la sentenza n. 581 dell’8 novembre 2018.

Nel caso di specie la lex specialis aveva previsto l’attribuzione di 40 punti sui 70 attribuibili per l’offerta tecnica all’offerta di ore di servizio aggiuntive rispetto a quelle previste dal Capitolato.

Una siffatta tecnica di predisposizione dei criteri vanifica l’applicazione del criterio del miglior rapporto qualità/prezzo, imposto dal legislatore nazionale e comunitario per gli appalti ad alta intensità di manodopera.

Così operando si finisce per appiattire la valutazione dell’offerta tecnica e, quindi, per attribuire un peso determinante al valore dell’offerta economica.

Senza considerare che l’offerta di ore di servizio ulteriori rispetto a quelle considerate nell’offerta economica finisce per incidere in modo occulto sul costo della manodopera modificando in modo significativo l’incidenza del prezzo finale sul rispetto dei costi contrattuali del personale, così aggirando le disposizioni che mirano alla salvaguardia dei lavoratori.

 


Richiedi informazioni