Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Lombardia, del. n. 267 – Compensi avvocati comunali: l’IRAP è a carico dell’ente


Un sindaco ha chiesto se il pagamento dell’IRAP dovuta dal comune sui compensi professionali dei propri avvocati debba comportare, o meno, una corrispondente decurtazione della somma finale corrisposta al singolo avvocato a titolo di compenso professionale.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 267/2018, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 16 ottobre, hanno chiarito che il pagamento dell’IRAP dovuta dal comune sui compensi professionali dei propri avvocati non deve comportare una corrispondente decurtazione della somma finale corrisposta al singolo avvocato a titolo di compenso professionale, con la conseguenza che l’Amministrazione non può operare, sugli importi corrisposti agli avvocati comunali a titolo di compensi professionali, la trattenuta dell’IRAP.

Ciò in quanto nella giurisprudenza giuslavoristica, amministrativa e contabile è pacifico che soggetto passivo dell’obbligazione tributaria è l’amministrazione (Sezioni Riunite della Corte dei conti, del. n. 33/2010 e sez. Lombardia, del. n. 73/2012 e n. 469/2015; Consiglio di Stato, sent. n. 4970/2017; Trib. di Mantova, sez. Lavoro, sent. n. 118/2014, confermata dalla Corte d’Appello di Brescia con sentenza n. 147/2015; Corte d’Appello di Palermo, n. 879/2012 e n. 838/2012; Trib. di Firenze, sez. Lavoro, sent. n. 102/17).

Considerato che è l’ente pubblico ad essere debitore d’imposta, il medesimo è tenuto a costituire, nel rispetto dell’ordinamento contabile, la provvista necessaria al pagamento della medesima.

In particolare, in aderenza alla necessità di garantire adeguata copertura ad una qualunque spesa gravante sulle amministrazioni pubbliche e di rispettare il principio del pareggio di bilancio posto dall’art. 81 della Costituzione, le somme destinate al pagamento dell’IRAP devono trovare preventiva copertura finanziaria in sede di costituzione dei fondi destinati a compensare l’attività dell’avvocatura comunale.

Leggi la deliberazione
CC Sez. Controllo Lombardia del. n. 267 -18


Richiedi informazioni