Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Omessa indicazione dei costi della manodopera: esclusione o soccorso istruttorio?


Se la lex specialis è chiara ed inequivoca nel richiedere la specifica indicazione degli oneri di sicurezza a pena di esclusione, non sussistono i presupposti per ricorrere al soccorso istruttorio.

Questo il principio ribadito dal Consiglio di Stato con la sentenza n. 5513 del 25 settembre 2018.

Il tema della mancata indicazione dei costi di sicurezza aziendali è attualmente oggetto di un contrasto giurisprudenziale vertente sull’interpretazione e applicazione del combinato disposto dell’articolo 95, comma 10, d.lgs. 50/2016 e dell’art. 83, d.lgs. n. 50/2016.

L’articolo 95, comma 10, del d.lgs. 50/2016 dispone l’obbligo, per gli operatori economici, di indicare separatamente, nell’offerta economica, i costi della manodopera e i costi aziendali concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

L’articolo 83, comma 9, del d.lgs. 50/2016, inoltre, esclude l’applicabilità della procedura di soccorso istruttorio per la mancanza, l’incompletezza e ogni altra irregolarità essenziale «afferenti all’offerta tecnica ed economica».

Secondo l’orientamento maggioritario della giurisprudenza amministrativa il meccanismo di esclusione da mancata indicazione degli oneri di sicurezza non deve operare in modo assoluto, ma deve trovare, ricorrendo peculiari circostanze, una mitigazione a fronte dell’esigenza di tutelare i principi euro-unitari di tutela dell’affidamento, certezza del diritto, parità di trattamento, non discriminazione, proporzionalità e trasparenza.

Alla luce dei principi enunciati e ribaditi dalla Corte di Giustizia (sentenza 2 giugno 2016, C-27/15),

è necessario verificare se la lex specialis predisposta dalla stazione appaltante preveda in maniera chiara, precisa e univoca l’indicazione separata, nell’ambito dell’offerta economica, degli oneri di sicurezza aziendale.

In tale ipotesi, in caso di mancata indicazione degli oneri per la sicurezza c.d. “interni” o “aziendali”, non sussistono più i presupposti per ricorrere al soccorso istruttorio (in tal senso, Anac, parere n. 757/2018).

 


Richiedi informazioni