Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Lombardia, del. n. 180 – Divieto incarico retribuito a soggetti in quiescenza


Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di conferire un incarico di studio e consulenza ad un avvocato titolare di pensione di vecchiaia ex-articolo 2 della legge 576 del 1980 ed iscritto all’albo.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 180/2018, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 12 giugno, hanno ricordato che l’articolo 5, comma 9, del d.l. 95/2012 prevede, in modo diretto e senza deroghe o eccezioni, se non per il caso della gratuità e per la durata massima di un anno, un impedimento generalizzato al conferimento di incarichi a soggetti in quiescenza.

Tale norma non pone alcuna discriminazione circa le condizioni soggettive del soggetto e la tipologia di pensionamento (pensione di vecchiaia, anzianità, anticipata, ecc.) per cui non è possibile operare alcuna differenziazione.

Leggi la deliberazione
CC Sez. Controllo Lombardia del. n. 180 -18


Richiedi informazioni