Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Nuovo contratto dipendenti enti locali: firmato l’accordo per il rinnovo


Aran e Organizzazioni sindacali, nella notte tra il 20 e il 21 febbraio, hanno firmato l’accordo preliminare per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro 2016-2018 per i pubblici dipendenti appartenenti al comparto Funzioni locali, che comprende regioni, enti locali, camere di commercio e altri enti territoriali.

Il contratto diventerà efficace, a seguito della sottoscrizione definitiva, una volta concluso l’iter di verifica e controllo della sua compatibilità economica, come previsto dalle norme vigenti.

Come evidenziato dall’Aran il contratto riconosce aumenti economici, pari a circa 85 euro mensili medi e prevede altresì, per il 2018, un elemento perequativo della retribuzione con valori più elevati per le categorie e posizioni economiche collocate nelle fasce più basse della scala parametrale.

Sono riconosciuti anche gli arretrati contrattuali per il periodo 2016-2017.

Dalla fine del 2018, con decorrenza 2019, è previsto, infine, un incremento dei Fondi destinati alla contrattazione integrativa.

L’accordo interviene sulle relazioni sindacali e su molti aspetti normativi (assenze, permessi e congedi, orario di lavoro ore, ferie, codici disciplinari, rapporti di lavoro flessibile).

C’era infatti la necessità di riscrivere alcune parti del contratto superate dalle norme di legge vigenti o non più attuali.

E’ stata prevista, inoltre, una specifica sezione per la polizia locale, che riconosce e valorizza le peculiarità di questa tipologia di personale, attraverso la previsione di specifici trattamenti economici.

Le linee portanti del nuovo contratto e gli elementi di innovazione verranno trattati nel ns. prossimo seminario di studi


Richiedi informazioni