Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Autonomie, del. n. 2 – Province: bilancio di previsione per il 2018


I magistrati contabili della sezione delle Autonomie, con la deliberazione n. 2/2018, pubblicata sul sito il 31 gennaio 2018, hanno fornito indicazioni in merito alla modalità di iscrizione nel bilancio 2018 della spesa relativa al contributo alla finanza pubblica, dovuto dalle Province in conseguenza dei tagli introdotti dai decreti legge n. 95/2012 e n. 66/2014, nonché dalla legge n. 190/2014.

Come evidenziato dai magistrati contabili, il contributo alla finanza pubblica imposto alle province e alle città metropolitane ha il suo titolo nella legge.

Essendo la spesa normativamente determinata, lo stanziamento della relativa posta in bilancio non può essere determinato discrezionalmente in misura diversa.

In tale prospettiva, pertanto, deve essere esclusa ogni possibilità che l’adempimento possa essere modulato in funzione delle condizioni di bilancio del singolo ente debitore, in quanto ciò pregiudicherebbe direttamente la programmazione finanziaria statale che accerta tali entrate correlate alle somme impegnate per obbligo di legge dagli enti debitori.

Tale posta, pertanto, quantificata secondo i criteri e le procedure di legge, in tale misura dovrà essere integralmente iscritta nel relativo programma finanziario di competenza.

La questione di massima era stata posta dalla sezione regionale di controllo per la Sardegna con la deliberazione n. 91/2017.

Leggi la deliberazione
CC Sez. Autonomie del. n. 2 -18


Richiedi informazioni