Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Lombardia, del. n. 187 – Comando: non si applica la disciplina vincolistica per il lavoro flessibile


Un sindaco ha chiesto ha chiesto se il comando di personale da altro comune possa essere escluso dai limiti di spesa per il lavoro flessibile anche per i Comuni al di sopra dei 5000 abitanti.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 187/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 14 giugno, hanno richiamato il principio espresso dalla Sezione delle Autonomie con la deliberazione n. 12/2017 secondo cui la spesa relativa al personale utilizzato in posizione di comando esula dall’ambito applicativo dell’articolo 9, comma 28, del d.l. 78/2010, ferma restando l’imputazione figurativa della spesa per l’ente cedente.

Si ricorda che tra le novità apportate dal d.lgs. 75/2017, che integra e modifica il Testo Unico del pubblico impiego, di particolare rilievo la nuova regolamentazione del lavoro flessibile e, cioè, del “personale assunto a tempo determinato o assunto con forme di lavoro flessibile”, secondo la nuova dizione dell’articolo 36 del d.lgs. 165/2001

Le rilevanti novità dei due decreti di Riforma del Pubblico impiego, attuativi della Legge Madia, il d.lgs. 74/2017 e il d.lgs. 75/2017, saranno approfondite nel seminario “Pubblico Impiego: come cambia la disciplina del lavoro e della valutazione” in programma a Firenze il prossimo 23 giugno 2017

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Lombardia del. n. 187 – 17


Richiedi informazioni