Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Gare: l’irregolarità nella chiusura dei plichi viola il principio di segretezza delle offerte


L’inserimento nella busta riservata alla documentazione amministrativa di un elaborato facente parte dell’offerta tecnica (documento relativo alle migliorie offerte) determina una grave irregolarità nella chiusura dei plichi e la conseguente esclusione dalla gara.

Questo il principio espresso dal Tar Puglia, Lecce, con la sentenza n. 235 del 3 febbraio 2016.

Come evidenziato dai giudici amministrativi, il posizionamento del documento relativo alle migliorie offerte al di fuori della busta deputata a contenerlo (busta offerta tecnica), è idoneo ad anticipare i contenuti di quest’ultima prima dell’apertura della busta ad essa destinata.

In tal caso si verifica, quindi, un’alterazione della sequenza procedimentale che deve seguire la stazione appaltante, che deve prima di tutto verificare la sussistenza dei requisiti di partecipazione in capo ai concorrenti e solo successivamente valutare le relative offerte tecniche (il cui contenuto deve rimanere segreto sino al momento dell’apertura della relativa busta).

Tale grave irregolarità nella chiusura dei plichi viola il principio di segretezza delle offerte, motivo di esclusione esplicitamente contemplato dall’articolo 46, comma 1-bis, del Codice dei contratti.

 


Richiedi informazioni