Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Partecipate e anticorruzione: dal 20 ottobre l’ANAC effettuerà controlli sulla trasparenza


L’Anac ha comunicato che dal 20 ottobre 2015 avvierà una specifica attività di vigilanza sull’osservanza degli obblighi di trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle p.a., con riferimento ai dati dei componenti degli organi di indirizzo e dei soggetti titolari di incarichi dirigenziali e di consulenza, come previsto dall’articolo 22 del d.lgs. 33/2013 che fa espresso rinvio agli articoli 14 e 15.

Per la pubblicazione dei suddetti dati e, più in generale, per indicazioni in materia di applicazione delle norme di trasparenza e di prevenzione della corruzione si rinvia alla determinazione ANAC n. 8 del 17 giugno 2015 “Linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici”.L’inosservanza di tali obblighi di trasparenza può comportare l’irrogazione delle sanzioni previste dall’articolo 22, comma 4 ovvero l’impossibilità di ricevere somme a qualsiasi titolo da parte dell’ente pubblico socio.

In proposito, l’Anac con il recente orientamento n. 24 del 23 settembre 2015, ha sollecitato le amministrazioni, tramite il Responsabile della trasparenza o l’OIV, ad effettuare una verifica preventiva circa l’effettiva pubblicazione dei dati sul sito degli enti e delle società vigilati, controllati e partecipati.

Inoltre, direttamente nei confronti degli amministratori inadempienti può trovare applicazione la sanzione pecuniaria (da € 500 a € 10.000) di cui all’articolo 47, comma 1, in caso di mancata o incompleta comunicazione delle informazioni di cui all’articolo 22, comma 2.

Le amministrazioni, pertanto, sono chiamate a porre particolare attenzione circa l’adeguatezza degli strumenti operativi e di controllo da porre in essere in materia di anticorruzione e trasparenza.

A tal proposito, SELF organizza attività formative finalizzate a fornire un adeguato approfondimento e un aggiornamento professionalizzante sui temi dell’analisi, della prevenzione e del contrasto della corruzione politica e amministrativa negli organismi partecipati. Inoltre, SELF realizza anche attività di supporto e assistenza finalizzati a fornire gli strumenti operativi più idonei per una corretta gestione dei diversi controlli, per la predisposizione e implementazione del piano anticorruzione e il corretto adempimento degli obblighi in materia di trasparenza.

Infine si segnala che tali problematiche saranno approfondite anche nel seminario “Il monitoraggio del piano anticorruzione” che so svolgerà a Firenze il cui relatore sarà il dott. Giancarlo Astegiano, magistrato della Corte dei Conti – Procura Regionale presso la sezione giurisdizione per il Piemonte.

 


Richiedi informazioni