Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Lombardia, del. n. 303 – Compensi per attività di pianificazione


Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di riconoscere il compenso incentivante per la redazione degli atti di pianificazione urbanistica generale.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 303/2015, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 29 settembre, hanno ricordato che la nuova disciplina sul c.d. “incentivo alla progettazione” limita la remunerazione alle sole attività di progettazione propriamente detta.

Tuttavia, i dipendenti che abbiano realizzato attività di pianificazione conclusesi prima del 19 agosto 2014, mantengono il diritto agli incentivi maturato nel rispetto della precedente disciplina normativa.

Come chiarito dalla Sezione Autonomie nella deliberazione 7/2014, gli incentivi possono essere corrisposti solo per remunerare la redazione di un atto di pianificazione che, oltre ad essere affidato in via esclusiva ai dipendenti dell’ente, risulti collegato direttamente ed in modo immediato alla progettazione di un’opera pubblica.

Il che porta necessariamente ad escludere il diritto all’incentivo per tutte quelle attività di pianificazione territoriale che, quantunque funzionali e preordinate alla realizzazione di opere pubbliche, non si estrinsechino in una attività di puntuale progettazione delle opere stesse.

Leggi la deliberazione
CC sez. controllo Lombardia del. n. 303-15


Richiedi informazioni