Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Sicilia, deliberazione n. 80 – Riconoscimento debiti fuori bilancio


Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di procedere, nelle more del perfezionamento del riconoscimento dei debiti fuori bilancio ex articolo 194, comma 1, lett. a), al pagamento di debiti derivanti da sentenza esecutiva, in presenza di apposito stanziamento in bilancio.

I magistrati contabili della Sicilia, con la deliberazione 80/2015, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 17 febbraio, hanno ribadito non è possibile effettuare alcuna attività gestionale (impegno di spesa e/o pagamento) prima della deliberazione di riconoscimento del debito da parte del Consiglio.

Il preventivo riconoscimento del debito da parte dell’Organo consiliare è necessario anche nell’ipotesi di debiti derivanti da sentenza esecutiva, per loro natura caratterizzati da assenza di discrezionalità per via del provvedimento giudiziario a monte che, accertando il diritto di credito del terzo, rende agevole la riconduzione al sistema di bilancio di un fenomeno di rilevanza finanziaria maturato all’esterno di esso.

Ne consegue che “è esclusa qualsiasi possibilità di interposizione, sia pure in via d’urgenza, da parte di altri Organi, rispetto all’imprescindibile attività valutativa dell’Organo consiliare

In altri termini, la fase gestionale, di natura prevalentemente esecutiva, non può validamente allocarsi in un segmento temporale anteriore rispetto all’attività decisionale del Consiglio, senza che ne risulti sovvertita la fondamentale distinzione tra attività di indirizzo politico ed attività gestionale.


Richiedi informazioni