Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Concorsi: il c.v. non datato non legittima l’esclusione


Il candidato che omette di indicare la data sul curriculum non può essere escluso dal concorso se l’avviso di selezione non prescrive niente in merito.

Se nel bando di concorso non vi è alcuna prescrizione che commini l’esclusione per la mancata apposizione della data sul curriculum professionale allegato alla domanda, tale atto deve presumersi sia riferibile alla data di presentazione della domanda di ammissione alla quale è allegato.

Pertanto, l’amministrazione non può disporre l’esclusione del candidato, ma può richiedere l’integrazione della documentazione carente, in attuazione del generale dovere di soccorso istruttorio.

Questo il principio sancito dal Tar Piemonte, sez. II, con la sentenza n. 124 del 16 gennaio 2015, con la quale ha accolto il ricorso presentato da un soggetto che aveva inviato la domanda di ammissione ad una selezione per l’assunzione di un vigile, cat. C.

I giudici amministrativi hanno chiarito che nel bando di concorso non vi era alcuna prescrizione che comminasse l’esclusione per la mancata apposizione della data sul curriculum professionale allegato alla domanda, pertanto, in assenza di datazione espressa deve presumersi che il curriculum sia riferibile alla data della domanda di ammissione alla quale è allegato.

 


Richiedi informazioni