Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Emilia, deliberazione n. 185 – Credito ceduto da società partecipata


Una sindaco ha chiesto un parere in merito alla legittimità dell’iscrizione di un credito ceduto da una società patrimoniale interamente partecipata dall’ente nel conto del patrimonio come segue: “III Immobilizzazioni finanziarie – Crediti verso altre imprese”.

L’ente, che aveva costituito una società nel 2006, ha premesso di essersi assegnato nel corso del 2011 gli asset patrimoniali di proprietà della suddetta società, mediante contemporanea riduzione del patrimonio sociale della partecipata.

Tra i beni trasferiti vi era anche un diritto di credito che la società vantava nei confronti di un’impresa costruttrice che però ha dichiarato fallimento.

I magistrati contabili dell’Emilia, con la deliberazione 185/2014, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 29 settembre, hanno chiarito che l’iscrizione nel conto del patrimonio del comune, senza transito nella contabilità finanziaria, appare corretta, dato che la cessione del credito non comporta di per sé alcun movimento di carattere finanziario come invece accade, ad esempio, per altre tipologie di entrate, quali quelle di carattere tributario, che esigono la rappresentazione finanziaria attestata dall’operazione contabile dell’accertamento dei tributi medesimi.

 


Richiedi informazioni