Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Cauzione provvisoria: per la riduzione la certificazione non deve corrispondere alla categoria dei lavori


Ai fini del godimento del beneficio di riduzione della cauzione provvisoria, non è necessaria la corrispondenza della certificazione di qualità alla categoria prevalente dei lavori oggetto dell’appalto.

Questo è quanto ha affermato il Consiglio di Stato nella sentenza in commento con la quale ha accolto il ricorso presentato da un Consorzio avverso la decisione del Tar che aveva annullato l’aggiudicazione della gara allo stesso, ritenendo che per usufruire della riduzione della cauzione provvisoria è necessaria la corrispondenza della certificazione alla categoria dei lavori oggetto di gara.

Il Consiglio di Stato, a seguito del ricorso presentato dal Consorzio, ha riformato la sentenza dei giudici amministrativi affermando che la possibilità per i concorrenti di poter accompagnare l’offerta con una garanzia di importo dimezzato è contemplata, per ciò che concerne gli appalti di lavori, all’articolo 40, comma 7, del d.lgs. 163/2006.

Il citato comma 7 ha disposto che gli operatori economici certificati “beneficiano della riduzione della cauzione sia provvisoria che definitiva, alla sola e unica condizione che la certificazione del sistema di qualità sia rilasciata in conformità alle norme della serie europea UNI ENI ISO 9000 da organismi di certificazione a loro volta accreditati sulla base di norme UNI CEI EN 4500”.

Dello stesso tenore è la disposizione di cui all’articolo 75, comma 7, del Codice il quale ribadisce la possibilità della riduzione dell’importo delle garanzie per le imprese in possesso di certificazione conforme alle norme europee, prescindendo da qualsivoglia necessità di corrispondenza della certificazione di qualità all’oggetto dell’appalto cui di volta in volta l’impresa partecipi.

Ne consegue che nessuna norma prevede la sussistenza di specifiche condizioni, oltre al possesso della certificazione di qualità con le formalità su descritte, per poter beneficiare del dimezzamento della cauzione.

 


Richiedi informazioni