Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità, per comuni limitrofi superiori a cinquemila abitanti, di costituire un unico organo di revisione economico-finanziaria disciplinato da convenzione ai sensi dell’art. 30 del Tuel.

I magistrati contabili della Sicilia, con la deliberazione 185/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 4 dicembre, hanno chiarito che non è possibile esercitare “in convenzione” tra più enti la funzione di revisione economico-finanziaria.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Sicilia del. n. 185 – 17