Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di procedere a nuove assunzioni di personale, garantendo il contenimento della spesa media sostenuta nel triennio 2009–2011.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 336/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 27 novembre, hanno dichiarato inammissibile il quesito posto evidenziando che spetta all’ente, nei limiti della propria discrezionalità amministrativa, valutare se sussistono o meno i presupposti di legge per procedere agli atti gestionali programmati, sulla base del quadro normativo vigente.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Lombardia del. n. 336 – 17