Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta interpretazione dell’art. 9 del d.l. 90/2014 che ha imposto alle amministrazioni l’adeguamento dei regolamenti interni sulla disciplina dei compensi al personale addetto al Servizio di avvocatura.

In particolare l’ente ha chiesto se sia possibile procedere alla liquidazione agli aventi diritto dei compensi maturati dal 1° gennaio 2015 in assenza di adeguamento del regolamento.

I magistrati contabili della Campania, con la deliberazione 235/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 18 settembre, hanno ribadito che durante il periodo di adeguamento del regolamento comunale non è possibile liquidare i compensi maturati medio tempore dopo il 1° gennaio 2015 fino all’adeguamento del regolamento, in quanto la norma legislativa ne vieta la corresponsione.ù

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Campania del. n. 235 – 17