Un sindaco ha chiesto se la spesa relativa al personale utilizzato in posizione di comando debba essere considerata nel computo delle spese assoggettate al vincolo dell’articolo 9, comma 28, del d.l. 78/2010.

I magistrati contabili dell’Abruzzo, con la deliberazione 111/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 3 luglio, hanno richiamato l’orientamento espresso dalla Sezione Autonomie nella deliberazione n. 12/2017 secondo cui la spesa relativa al personale utilizzato in posizione di comando esula dall’ambito applicativo dell’articolo 9, comma 28, del d.l. 78/2010, ferma restando l’imputazione figurativa della spesa per l’ente cedente.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Abruzzo del. n. 111 – 17