Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di ripartire le risorse accantonate negli anni passati nel fondo per la progettazione e l’innovazione (ex art. 93 del d.lgs. 163/2006), nonché nel fondo per funzioni tecniche (ex art. 113 del d.lgs. 50/2016) nonostante non sia stato adottato il Regolamento disciplinante i criteri di riparto del fondo.

I magistrati contabili della Basilicata, con la deliberazione 7/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 6 aprile, hanno ribadito che l’adozione di un Regolamento è fondamentale al fine di determinare la percentuale effettiva (inferiore o uguale al 2% dell’importo posto a base di gara) da destinare al fondo.

Considerato che la determinazione dell’aliquota effettiva da destinare al fondo, secondo la complessità e l’entità dell’opera, esprime la potestà normativa propria ed esclusiva dell’ente, è da escludersi che il regolamento possa avere efficacia retroattiva (in tal senso, sez. Veneto, del. n. 353/2016).

Diversamente, i criteri di assegnazione e di riparto del fondo devono essere determinati in sede decentrata con contrattazione integrativa per essere, poi, recepiti dal Regolamento.

In definitiva, la disciplina che quantifica l’incentivo da pagare ha, e conserva, natura sostanzialmente contrattuale.

Di conseguenza, l’accordo integrativo decentrato, regolante i diritti patrimoniali dei lavoratori e recepito nel regolamento, può disciplinare anche la ripartizione delle risorse già accantonate tra gli aventi diritto, per le attività da loro espletate prima della sua approvazione (ciò non lede il principio della irretroattività del Regolamento, inteso come fonte normativa).

Si segnalano i ns. seminari di studio in materia di personale:

Fondo incentivante degli Enti Locali – Firenze 12 maggio p.v.

Gli incarichi a soggetti esterni all’ente: vincoli e adempimenti – Firenze 19 maggio p.v.

Personale: programmazione delle assunzioni, vincoli e possibilità – Firenze 9 giugno p.v.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Basilicata del. n. 7 – 17