pubblico impiego self enti locali

L’Anac ha pubblicato il 10 marzo 2017 la deliberazione 236/2017 concernente “Attestazioni OIV, o strutture con funzioni analoghe, sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione al 31 marzo 2017 e attività di vigilanza dell’Autorità”.

La Delibera prevede che sono tenuti all’attestazione sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione gli OIV, o gli altri organismi con funzioni analoghe, istituiti presso le “pubbliche amministrazioni”di cui all’articolo 2-bis, comma 1, del d.lgs. 33/2013.

Si tratta, in particolare, di tutte le amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del d.lgs. 165/2001, ivi comprese le autorità portuali, nonchè le autorità amministrative indipendenti di garanzia, vigilanza e regolazione.

L’attestazione deve tener conto dello stato di pubblicazione al 31 marzo 2017.

Alla deliberazione, come di consueto, sono allegati la griglia di rilevazione e il documento, con relativa scheda di sintesi, che dovranno essere compilati, col supporto del responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), da parte dell’OIV o di altro organismo con funzioni analoghe.

L’Anac ha ricordato, infatti, che ai fini della predisposizione dell’attestazione gli organismi di valutazione si avvalgono della collaborazione del RPCT, al quale compete stabilmente un’attività di controllo sull’adempimento degli obblighi di pubblicazione, segnalando gli esiti di tale controllo agli OIV.

L’attestazione richiesta per quest’anno è rivolta ad alcuni obblighi di pubblicazione, e in particolare:

  1. obblighi di pubblicazione dei dati relativi alla valutazione della performance e alla distribuzione dei premi al personale (art. 20);
  2. obblighi di pubblicazione del bilancio, preventivo e consuntivo, e del piano degli indicatori e risultati attesi di bilancio, nonché dei dati concernenti il monitoraggio degli obiettivi (art. 29);
  3. obblighi di pubblicazione concernenti i beni immobili e la gestione del patrimonio (art. 30);
  4. obblighi di pubblicazione concernenti i dati relativi ai controlli sull’organizzazione e sull’attività dell’amministrazione (art. 31);
  5. obblighi di pubblicazione concernenti le liste di attesa (art. 41, c. 6), solamente per gli enti, le aziende e le strutture pubbliche e private che erogano prestazioni per conto del servizio sanitario;
  6. obblighi di pubblicazione concernenti i tempi di pagamento dell’amministrazione (art. 33).

La Griglia di rilevazione è composta di 2 fogli:

  • foglio n. 1 “Elenco obblighi” consente di verificare, all’interno della sezione “Amministrazione trasparente” dei siti web degli enti e amministrazioni, la pubblicazione dei dati oggetto dell’attestazione, nonché la loro qualità in termini di completezza, aggiornamento e formato. Tale foglio è obbligatorio per tutti gli enti;
  • foglio n. 2 “Uffici periferici e Articolazioni autonome”, non riguarda gli enti locali, ma solo le amministrazioni centrali e i loro uffici periferici, articolazioni organizzative autonome e dei corpi (quali, ad esempio, le Forze armate e di polizia, il Corpo Forestale, i Vigili del Fuoco).

Nella griglia per ciascun obbligo oggetto di attestazione deve essere indicato un valore, in tutti i campi, secondo la metodologia descritta nell’Allegato 4, avendo cura di inserire il valore “n/a” (non applicabile) nei casi non applicabili o non pertinenti. Non sono ammessi campi vuoti, ove presenti saranno considerati equiparati al valore “0”, ossia come se il dato non fosse pubblicato.

Le attestazioni degli OIV, o di altra struttura con funzioni analoghe, complete della griglia di rilevazione e scheda di sintesi, dovranno essere pubblicate sul sito istituzionale nella sezione “amministrazione trasparente”, sotto-sezione di primo livello “controlli e rilievi sull’amministrazione”, entro il 30 aprile 2017, a cura del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza e non dovranno essere trasmessi all’A.N.AC.

Consulta la sezione I nostri seminari