Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di superare i limiti di spesa previsti dall’articolo 9, comma 2 bis, del d.l. 78/2010 per il trattamento accessorio del personale, qualora nel 2010 il relativo importo sia stato sottostimato.

I magistrati contabili della Calabria, con la deliberazione 11/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 3 marzo, hanno ribadito che il riferimento contenuto nella norma all’importo dell’anno 2010 per la quantificazione delle risorse per il trattamento accessorio degli anni successivi costituisca un vincolo non superabile.

Al contrario sarebbe, infatti, agevole per gli enti sottrarsi alla suddetta disciplina, sostenendo che il relativo importo sia stato sottostimato.

Le problematiche connesse alla gestione del personale saranno oggetto di approfondimento nei seminari di studio:

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Calbria del. n. 11 – 17