Un sindaco ha chiesto se nel computo della spesa complessiva per il personale debba computarsi anche quella per progetti LPU (lavori di pubblica utilità), interamente finanziata con fondi regionali.

I magistrati contabili del Friuli, con la deliberazione /2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 10 febbraio, hanno ricordato che in base alle previsioni introdotte dall’articolo 3, comma 9, lettera b), del d.l. 90/2014, il Comune che intende avviare progetti LPU con fondi specifici aggiuntivi, interamente finanziati dalla Regione e senza obbligo di restituzione, non è tenuto al rispetto dei limiti attualmente previsti dall’articolo 9, comma 28 del d.l. 78/2010 per le assunzioni temporanee di personale.

Si segnalano in ns. seminari in materia di personale.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Friuli Venezia Giulia del. n. 2 – 17