Un sindaco ha chiesto un parere in merito all’ambito di applicazione dell’articolo 255, comma 10, del Tuel, secondo cui “Non compete all’organo straordinario di liquidazione l’amministrazione dei residui attivi e passivi relativi ai fondi a gestione vincolata, ai mutui passivi già attivati per investimenti, ivi compreso il pagamento delle relative spese, nonché l’amministrazione dei debiti assistiti dalla garanzia della delegazione di pagamento di cui all’articolo 206”.

In particolare l’ente ha chiesto se la gestione delle entrate e delle spese relative al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, nella Regione siciliana, debba considerarsi a gestione vincolata e, quindi, al di fuori della competenza dell’organo della liquidazione.

I magistrati contabili della Sicilia, con la deliberazione 176/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 7 ottobre, hanno rimesso la questione alla Sezione Autonomie.

Leggi la deliberazione
cc-sez-controllo-sicilia-del-n-176-16