Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta applicazione dell’articolo 1, comma 557, lettera a), della legge 296/2006, che prevede l’obbligo della riduzione dell’incidenza percentuale delle spese di personale rispetto al complesso delle spese correnti.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 239/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 22 settembre, dopo aver richiamato i principi di diritto enunciati dalla Sezione delle Autonomie con la deliberazione n. 16/2016, hanno ricordato che l’articolo 16, comma 1, del d.l. 113/2016 ha successivamente mutato il quadro normativo di riferimento, abrogando in via diretta la lettera a) dell’articolo 1, comma 557, della legge 296/2006 ovvero la riduzione del rapporto fra spesa di personale e spesa corrente.

Leggi la deliberazione
cc-sez-controllo-lombardia-del-n-239-16