self enti locali proroga

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 210 dell’8 settembre 2016, il d.lgs. 175 del 19 agosto 2016, concernente “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica”

Il Decreto, entrerà in vigore il 23 settembre 2016, costituisce una parte della Riforma della p.a., disciplinata dalla Legge “Madia” (legge 124/2015).

Il Decreto ha confermato che non potranno essere mantenute le società prive di dipendenti o quelle che hanno un numero di dipendenti inferiore a quello degli amministratori, quelle che nella media dell’ultimo triennio hanno registrato un fatturato sotto il milione di euro, quelle inattive che non hanno emesso fatture nell’ultimo anno, quelle che svolgono all’interno dello stesso comune o area vasta doppioni di attività, quelle che negli ultimi cinque anni hanno fatto registrare quattro esercizi in perdita e quelle che svolgono attività non strettamente necessarie ai bisogni della collettività.

Sarà possibile mantenere o costituire partecipazioni che svolgono servizi di interesse generale (tra cui servizi pubblici privi di rilevanza economica), opere pubbliche sulla base di un accordo di programma, servizi pubblici o opere pubbliche in partenariato pubblico/privato, servizi strumentali, servizi di committenza, valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’amministrazione.

Le novità disciplinate dal Decreto di riforma delle società partecipate saranno approfondite nel seminario di studi “Partecipate: cosa cambia con i Decreti di Riforma Madia” in programma e confermato per il 16 settembre p.v. a Firenze.