Riforma PA: 
come cambia 
il lavoro pubblico:

Info sul seminario

La Commissione bilancio della Camera ha emesso il parere definitivo sul decreto attuativo della legge 124/2015, ultimo passaggio obbligatorio prima del via libera definitivo in Consiglio dei Ministri che dovrebbe esprimersi domani, venerdì 1 luglio 2016.

Dalla Commissione è arrivata la richiesta di numerosi correttivi, che potrebbero modificare molto il testo del Decreto conosciuto fino ad oggi.

Una richiesta riguarda la soglia di fatturato medio di un milione di euro negli ultimi tre anni che, secondo il testo approvato dal governo a gennaio, imporrebbe la dismissione delle partecipazioni che non rispettano tale condizione.

Le richieste di modifica si fondano sul fatto che tale parametro non sembrerebbe di per se idoneo a evidenziare l’efficienza o meno della gestione, colpendo al contrario società virtuose, anche se di piccole dimensioni (di fatturato).

Altro elemento che potrebbe essere modificato è quello relativo alle perdite intervenute per quattro esercizi negli ultimi cinque, rispetto al quale è stato richiesto di inserire un correttivo al fine di escludere dal conto le perdite inferiori al 5% del fatturato.

Infine, due modifiche molto importanti potrebbero riguardare la Corte dei conti.

La Commissione ha chiesto di trasformare in un’informativa il parere preventivo dei magistrati contabili quando si acquistano nuove partecipazioni e di rivedere le regole sul danno erariale, affinché possa ritenersi realizzato solo quando gli amministratori pregiudichino il valore della partecipazione con dolo o colpa grave.

Si segnala il ns. seminario di studi “Partecipate: cosa cambia con i Decreti di Riforma Madia” in programma a Firenze il 14 luglio 2016 – contattaci