Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
 

Sardegna, del. n. 12 – Limiti assunzionali enti di piccole dimensioni: questione di massima

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta interpretazione dell’articolo 1, comma 562, della legge 296/2006 che determina un tetto complessivo alla spesa del personale pari all’ammontare dell’anno 2008, prevedendo altresì la possibilità di procedere all’assunzione di nuovo personale nel limite delle cessazioni di lavoro a tempo indeterminato intervenute nel precedente anno. […]

Leggi tutto »


Personale: danno derivante dall’indebito arricchimento con mezzi fraudolenti

Il dipendente pubblico che manipola il sistema informatico al fine di accreditarsi emolumenti e rimborsi spese non spettanti risponde, oltre che delle somme indebitamente percepite, anche delle competenze erogate dall’ente al professionista esterno al fine di ripristinare il regolare andamento delle attività rientranti nelle competenze del dipendente infedele. […]

Leggi tutto »



Sardegna, del. n. 20 – Compenso amministratore unico: parte fissa e parte variabile

Un sindaco ha chiesto in merito alla disciplina applicabile ai compensi dell’amministratore unico di una società pubblica, in particolare chiedendo se il limite dell’80% del costo sostenuto nel 2013 sia riferito alla parte fissa del compenso spettante all’amministratore unico ovvero anche alla parte variabile della remunerazione. […]

Leggi tutto »


Sardegna, del. n. 18 – “Resti” triennio: primo esercizio della programmazione del fabbisogno

Un sindaco ha chiesto quale sia il presupposto per individuare a ritroso il triennio su cui calcolare i resti delle relative capacità assunzionali rimaste inutilizzate ovvero se sia necessario che nell’anno in cui si vogliono utilizzare i resti delle capacità assunzionali del triennio precedente, sia approvata la sola programmazione del fabbisogno di personale oppure che […]

Leggi tutto »




Sardegna, del. n. 91 – Contributo alla finanza pubblica imposto alle Province: questione di massima

Una Provincia ha chiesto se il contributo alla finanza pubblica dovuto dalle Province in conseguenza dei tagli introdotti dai d.l. n. 95/2012 e 66/2014, nonché dalla legge 190/2014 per l’esercizio 2018 da iscrivere nella spesa del bilancio di previsione vada commisurato all’intero importo dovuto, oppure si possa iscrivere in bilancio limitatamente alla misura corrispondente alle […]

Leggi tutto »