Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
 

Attività culturali e fondazioni: alcuni interessanti chiarimenti dalla Corte dei Conti

La Corte dei Conti ha aumentato negli ultimi anni l’attenzione verso le fondazioni costituite da enti locali, non mostrando particolare favore verso tale modello organizzativo. I magistrati contabili hanno sempre posto l’attenzione sulla natura giuridica di tali organismi, quali enti morali riconosciuti, dotati di personalità giuridica, disciplinati dal codice civile, che hanno quale elemento costitutivo […]

Leggi tutto »


Incarichi dirigenziali. OIV entro 31 gennaio obbligo di comunicazione alla Funzione pubblica

La Legge anticorruzione (legge 190/2012), ai commi 39-40 ha imposto a tutti gli enti locali (e le p.a. di cui all’articolo 1, comma 2, del d.lgs. 165/2001) e alle aziende e alle società pubbliche, in occasione del monitoraggio annuale relativo ai contratti di lavoro flessibile (ex art. 36, comma 3, d.lgs. 165/2001) di comunicare entro […]

Leggi tutto »



Aziende speciali e istituzioni: comunicazione entro il 30 novembre dell’iscrizione alla CCIAA

La Ragioneria generale dello Stato ha pubblicato la nota prot. n. 96420 del 19 novembre 2012 con la quale invita gli Enti locali a vigilare sugli adempimenti posti a carico delle aziende speciali e delle istituzioni al fine di dare attuazione all’articolo 25, comma 2, del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, che ha […]

Leggi tutto »



Si possono sommare le quote delle cessazioni “non utilizzate”? Solo la Corte dei conti Toscana dice no

I limiti al turn over costituiscono per gli enti un vincolo particolarmente rigido, che spesso determina carenze di personale anche in settori delicati e strategici. L’articolo 76, comma 7 del d.l. 112/2008 consente ai comuni soggetti al patto di poter assumere nei limiti del 40% della spesa sostenuta per le cessazioni intervenute nell’anno precedente. […]

Leggi tutto »


Il taglio delle spese non legittima la gratuità delle prestazioni lavorative

Le p.a. non possono obbligare un dipendente a rinunciare al compenso per attività lavorative ulteriori rispetto a quelle di competenza. E’ questo il principio affermato dal Tar Puglia, nella sentenza n. 1123/2012 in commento, con la quale ha accolto il ricorso di un ricercatore universitario a cui il proprio Ateno non aveva riconosciuto il compenso […]

Leggi tutto »


Distributori automatici: l’affidamento a terzi è qualificabile come concessione di servizi

L’affidamento dell’attività di somministrazione bevande e altri prodotti a mezzo di distributori automatici nei locali di un ente pubblico è qualificabile come concessione di servizi, in quanto tale contratto, benché presenti le stesse caratteristiche di un appalto di servizi, stabilisce che il corrispettivo della fornitura è costituito unicamente dal diritto di gestione delle attività affidate. […]

Leggi tutto »


Enti terremotati: i contributi regionali erogati per nuove assunzioni sono spese di personale

Solo le spese di personale totalmente a carico di finanziamenti comunitari o privati, “che non comportano quindi nessun aggravio per il bilancio dell’ente” non devono essere computate tra le spese di personale del Comune. Le somme erogate a titolo di contributo dalla Regione a favore degli enti colpiti dal terremoto finalizzati a finanziare nuove assunzioni, […]

Leggi tutto »


Servizio gestione sanzioni amministrative: è necessario che l’affidatario sia iscritto all’Albo nazionale dei concessionari dei tributi

Il servizio di gestione degli atti sanzionatori amministrativi, relativi al codice della strada e alle rimanenti violazioni amministrative di competenza del comando di Polizia Municipale, può essere affidato soltanto a imprese iscritte all’Albo nazionale dei concessionari dei tributi, istituito presso il Ministero dell’Economia. […]

Leggi tutto »