Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA e delle aziende
Entra in area riservata:
Entra in area riservata:
Agenzia Formativa
Qualità al servizio delle PA
e delle aziende

Servizi pubblici: dichiarato incostituzionale l’art. 4 del d.l. 138/2011


Corte Costituzionale sentenza n. 199 del 20 Luglio 2012
di Federica Caponi

La Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 4 del d.l. n. 138/2011 sia nel testo originario, che in quello risultante dalle successive modificazioni, in quanto viola l’art. 75 della Costituzione.

La pronuncia della Corte n. 199 depositata il 20 luglio 2012 ha quindi “rivoluzionato” nuovamente la materia dei servizi pubblici locali, che dal 2010 è stata costantemente oggetto di attenzione da parte del Legislatore.

Il contenuto dell’articolo 4 secondo i giudici costituzionali ha riprodotto, a distanza di meno di un mese dalla pubblicazione del decreto dichiarativo dell’avvenuta abrogazione dell’art. 23-bis del d.l. n. 112/2008, una nuova disciplina dei servizi pubblici locali di rilevanza economica, che non solo è contraddistinta dalla medesima ratio di quella abrogata, in quanto opera una drastica riduzione delle ipotesi di affidamenti in house, al di là di quanto prescritto dalla normativa comunitaria, ma è anche letteralmente riproduttiva, in buona parte, di svariate disposizioni dell’abrogato art. 23-bis e di molte disposizioni del regolamento attuativo del medesimo art. 23-bis contenuto nel d.P.R. n. 168 del 2010.

Pubblicato in Senza categoria

Richiedi informazioni