Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta interpretazione dell’articolo 113 comma 2 del d.lgs. 50/2016, in particolare sulla possibilità, per l’ente capo convenzione, di essere escluso dal tetto di spesa di cui all’articolo 1, comma 236, della legge 208/2015 con riferimento alle entrate derivanti dai trasferimenti degli Enti che si avvalgono della centrale di committenza.

I magistrati contabili del Piemonte, con la deliberazione 182/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 30 ottobre, hanno evidenziato che l’ultimo periodo del comma 2 dell’articolo 113 del d.lgs. 50/2016 (modificato dal decreto correttivo n. 56/2017) dispone che “Gli enti che costituiscono o si avvalgono di una centrale di committenza possono destinare il fondo o parte di esso ai dipendenti di tale centrale”.

Come evidenziato dai magistrati contabili, porre su un solo ente l’intero peso del tetto di spesa (con l’ingiustificato beneficio di altri enti) finirebbe per penalizzare l’instaurazione di rapporti convenzionali tra enti o l’aggregazione dell’approvvigionamento.

Pertanto l’ente capo convenzione, per la definizione del proprio limite di spesa, potrà portare in diminuzione l’importo rimborsatogli dagli Enti che si avvalgono della centrale di committenza, ma per converso questi ultimi non potranno neutralizzare tale somma ai fini del calcolo della propria misura del limite di spesa (Toscana, del. n. 59/2017).

Con riferimento ai destinatari degli incentivi, la disciplina dettata dall’articolo 113 del d.lgs. 50/2016 non contiene alcuna esclusione espressamente riferita ai dipendenti titolari di posizione organizzativa in enti privi di dirigenza.

Come chiarito dall’ARAN nel parere RAL 1888 Orientamenti applicativi, ai titolari di posizione organizzativa, in aggiunta alla retribuzione di posizione e di risultato, possono essere attribuiti una serie di ulteriori compensi, tra i quali quelli di cui all’art. 113 del d.lgs. 50/2016.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Piemonte del. n. 182 – 17

Si segnalano i ns. seminari in materia di personale, consulta l’offerta