Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di affidare un incarico di lavoro autonomo professionale a fattura per psicologo e assistente sociale presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune.

I magistrati contabili della Basilicata, con la deliberazione 49/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 5 ottobre, hanno ribadito che le collaborazioni esterne, nella forma del contratto di lavoro autonomo, non possono essere attivate per lo svolgimento di funzioni ordinarie dell’ente, ma solo per esigenze temporanee e/o eccezionali.

In presenza di una necessità di carattere strutturale l’ente è tenuto ad attivare le ordinarie procedure di approvvigionamento di personale, previa osservanza dei vincoli normativi vigenti, in particolare per quanto concerne i limiti di spesa.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Basilicata del. n. 49 – 17

Si segnalano i ns. seminari di studio – consulta la pagina dedicata