Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di erogare gli incentivi per funzioni tecniche, ex art. 113 del d.lgs. 50/2016 per gli atti di pianificazione elaborati dall’ufficio comunale di urbanistica.

I magistrati contabili del Friuli, con la deliberazione 55/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 21 settembre, hanno ribadito che le uniche attività che possono dare corso alla corresponsione di incentivi per funzioni tecniche sono quelle riferibili alla progettazione di opere pubbliche o alle procedure di gara per la fornitura di beni e servizi e non per il compimento di meri atti di pianificazione, non collegati direttamente alla realizzazione di un’opera pubblica.

È stato evidenziato che il principio di omnicomprensività della retribuzione valevole per i pubblici dipendenti non esclude la corresponsione di ulteriori compensi incentivanti previsti espressamente dalla legge.

Nel caso di incentivi per funzioni tecniche previsti dall’art. 113 del D.Lgs. 50/2016 appare invece necessario che i compensi vengano erogati sulla base di apposito regolamento adottato dalle Amministrazioni secondo i rispettivi ordinamenti.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Friuli Venezia Giulia del. n. 55 – 17

Si segnalano i ns. seminari in materia di personale – consulta l’offerta