La Regione ha chiesto un parere in merito alle tempistiche di adeguamento della composizione dei consigli di amministrazione delle società a controllo pubblico ai disposti del nuovo Testo Unico in materia di Società a Partecipazione Pubblica, contenuto nel d.lgs. 175/2016, modificato e integrato dal d.lgs. 100/2017.

I magistrati contabili della Valle d’Aosta, con la deliberazione 7/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 14 luglio, hanno ribadito che le previsioni contenute nell’articolo 11 del d.lgs. 175/2016, disciplinante i requisiti che i soggetti in posizione apicale devono possedere nelle società a controllo pubblico, trovano immediata applicazione.

Di conseguenza, non è possibile proseguire l’incarico, fino alla scadenza naturale, nel caso di contrasto con la norma essendo, al contrario, necessario eliminare la situazione divenuta “contra legem”.

In particolare, il comma 8 dell’articolo 11 del d.lgs. 175/2016 prevede due casistiche ben distinte e non sovrapponibili, quali rispettivamente:

  • il divieto per i dipendenti dell’amministrazione titolare della partecipazione o di quella titolare di poteri di indirizzo e di vigilanza di assumere incarichi di amministratore di società a controllo pubblico;
  • la possibilità, invece, per i dipendenti della società controllante, in virtù del principio della onnicomprensività della retribuzione, di rivestire l’incarico con l’obbligo di riversare i relativi compensi all’amministrazione o alla società di appartenenza.

Il comma 11 prevede altresì che, nelle società in cui le amministrazioni pubbliche detengono un controllo di tipo indiretto, non è consentito nominare, nei consigli di amministrazione o di gestione, amministratori della società controllante, a meno che agli stessi non siano attribuite deleghe gestionali a carattere continuativo, ovvero la nomina risponda all’esigenza di rendere disponibili alla società controllata particolari e comprovate competenze tecniche o di favorire l’espletamento dell’attività di direzione e di coordinamento.

Se sei interessato ad approfondire le problematiche connesse alla gestione degli organismi partecipati, alla luce delle novità disciplinate dal Decreto di riforma 175/2016, come modificato e integrato dal d.lgs. 100/2017, contattaci, SELF ha programmato un ciclo di seminari di approfondimento.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Valle d’Aosta del. n. 7 – 17