Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta interpretazione dell’articolo 1, comma 557 bis e quater, della legge 296/2006, in particolare se debba essere conteggiata anche la spesa sostenuta attraverso l’istituto “cantieri lavoro”, con impiego di lavoratori disoccupati, finanziate dalle risorse trasferite ai sensi dell’articolo 12, comma 2, del d.l. 193/2016.

I magistrati contabili del Piemonte, con la deliberazione 112/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 13 giugno, hanno chiarito che il vincolo posto dal legislatore riguarda la spesa di personale sostenuta per il funzionamento ordinario dell’amministrazione, indipendentemente dall’origine o dalle modalità di copertura della spesa.

Pertanto, anche la spesa di personale etero-finanziata, qualora le risorse utilizzate siano riferibili al funzionamento dell’amministrazione, devono essere ricomprese tra le spese rilevanti ai sensi dell’articolo 1, comma 557 bis e quater, legge n. 296/2006.

Si segnalo i seminari in materia di personale in programma a Firenze:

Pubblico Impiego: come cambia la disciplina del lavoro e della valutazione  – 23 giugno 2017

Gli incarichi a soggetti esterni all’ente: vincoli e adempimenti – 14 luglio 2017

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Piemonte del. n. 112 – 17