Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di prorogare il contratto del servizio di tesoreria.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 160/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 1° giugno, hanno ribadito che i quesiti riguardanti l’interpretazione delle norme del codice dei contratti, afferenti alla legittimità delle procedure di affidamento, devono essere formulati all’Autorità nazionale anticorruzione, cui il legislatore ha attribuito specifica funzione di regolazione interpretativa e precontenziosa (artt. 211 e 213 d.lgs. n. 50/2016).

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Lombardia del. n. 160 – 17