index

Il mancato utilizzo del DGUE – documento di gara unico europeo non costituisce causa di esclusione.

Questo il principio espresso dal Tar Sicilia, Palermo, con la sentenza n. 1025 del 14 aprile 2017.

Il DGUE, introdotto nel nostro ordinamento dall’articolo 85 del nuovo codice appalti, consiste in un modello autodichiarativo standardizzato a livello europeo per la partecipazione alle procedure ad evidenza pubblica.

L’autodichiarazione consente alle imprese partecipanti di attestare che esse:

  • non si trovano in una delle situazioni che comportano o potrebbero comportare l’esclusione dalla procedura;
  • rispettano i pertinenti criteri di esclusione e di selezione

La finalità del DGUE è quella di semplificare e ridurre gli oneri amministrativi che gravano sugli operatori economici, ma anche sugli enti aggiudicatori, che infatti sono tenuti ad accettarlo.

Come evidenziato dai giudici amministrativi, l’utilizzo del DGUE, peraltro ancora in fase di sperimentazione, non può considerarsi obbligatorio.

Si segnalano i seminari di studio: