Un sindaco ha chiesto se le risorse impiegate per la stabilizzazione del personale precario contrattualizzato, non computandosi nel limite finanziario fissato dall’art. 35, comma 3 bis, del d.lgs. 165/2001, possano essere impiegate per procedere ad assunzioni di cui all’art. 4, comma 6, del. d.l. 101/2013.

I magistrati contabili della Sicilia, con la deliberazione 69/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 30 marzo, hanno ribadito che è possibile non computare nel limite finanziario fissato dall’art. 35, comma 3 bis, del del d.lgs. 165/2001 solamente le tipologie di assunzioni di personale tassativamente contemplate dall’art. 4, comma 8, del d.l. 101/2013, come attuato, a livello regionale, dall’art. 30 della L.r. n. 5/2014 (Sez. Sicilia, del. n. 162/2016).

Le problematiche connesse alla gestione del personale saranno oggetto di approfondimento nei seminari di studio:

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Sicilia del. n. 69 – 17