SELF ENTI LOCALIESTRAZIONE

E’ stata pubblicata in GU n. 49/2017, la legge di conversione del Decreto Milleproroghe (dl. 244/2016).

Tra le novità, è da segnalare la disposizione introdotta con il comma 15-quater all’articolo 1, che ha previsto la possibilità di allungamento dei tempi di recupero, indicati dall’articolo 4 del Dl. 16/2014 (cd. Salva-Roma), delle risorse illegittimamente previste nei fondi per le risorse decentrate.

Le amministrazioni regionali e locali che hanno deliberato il recupero delle somme illegittimamente inserite nei fondi per la contrattazione decentrata possono avere cinque anni di tempo in più per completare il recupero di queste risorse. Il termine precedentemente previsto dal legislatore era lo stesso numero di anni in cui nei fondi erano state riscontrate irregolarità.

Tale disposizione consente a regioni e enti locali di allungare per un periodo massimo di cinque anni la durata del recupero, fermi restando sia il rispetto dei vincoli di carattere finanziario sia della quantificazione delle somme da recuperare.

La dilazione è concessa solo alle amministrazioni abbiano già adottato “misure di contenimento della spesa per il personale” che devono necessariamente aggiungersi al piano di rientro.

Inoltre, tale deroga è condizionata al verificarsi congiuntamente di altre due condizioni: il risparmio nei piani di razionalizzazione deve essere effettivamente dimostrato e l’ente deve conseguire “ulteriori riduzioni di spesa” (non specifica di personale) a valere anche su altri settori, comprese le società e gli enti controllati.

A tal fine, gli enti dovranno adeguatamente motivare tale scelta in una relazione, che deve essere allegata al conto consuntivo di ognuno degli anni in cui l’allungamento opera, soggetta al parere da parte dei revisori dei conti.

Si segnala il ns. seminario di studi “Fondo incentivante degli Enti Locali“, Dott. Giuseppe Cananzi, dirigente RGS – IGOP Ufficio XVI,  in programma a Firenze il 24 marzo p.v.