anac

L’Anac, con un comunicato del 15 febbraio 2017, ha fornito indicazioni in merito ai presupposti di ammissibilità e alle modalità per il rilascio del parere sulla congruità dei prezzi pattuiti dalle stazioni appaltanti per acquisti in situazioni di urgenza.

L’articolo 163 del d.lgs. 50/2016 prevede, al comma 9, che le stazioni appaltanti che abbiano dovuto provvedere all’affidamento diretto, in situazioni di urgenza, di servizi e forniture (di importo superiore a € 40.000) per i quali non siano disponibili elenchi di prezzi definiti mediante l’utilizzo dei prezzari ufficiali di riferimento, richiedano all’Anac il parere sulla congruità del prezzo.

In tal caso deve essere pattuito tra le parti un prezzo provvisorio che il RUP deve comunicare all’Anac ai fini del rilascio, entro 60 giorni, del parere sulla congruità del prezzo.

La procedura di somma urgenza è consentita nelle seguenti situazioni:

a)      eventi naturali o connessi con l’attività dell’uomo che possono essere fronteggiati mediante interventi attuabili dai singoli enti e amministrazioni competenti in via ordinaria;

b)      eventi naturali o connessi con l’attività dell’uomo che per loro natura ed estensione comportano l’intervento coordinato di più enti o amministrazioni competenti in via ordinaria;

c)      calamità naturali o connesse con l’attività dell’uomo che, in ragione della loro intensità ed estensione, debbono, con immediatezza d’intervento, essere fronteggiate con mezzi e poteri straordinari da impiegare durante limitati e predefiniti periodi di tempo.

In tal caso, l’istanza di parere da inoltrare all’Anac dovrà contenere:

  1. il riferimento alla procedura svolta in applicazione dell’articolo 163 del d.lgs. n. 50/2016 per l’acquisizione di servizi o forniture;
  2. l’indicazione dei motivi o delle cause che hanno determinato lo stato di urgenza a cui la stazione appaltante ha dovuto far fronte senza indugio
  3. l’attestazione della inesistenza per i servizi di interesse di prezziari ufficiali di riferimento, documentando di avere svolto, al riguardo, le necessarie verifiche;
  4. tutte le informazioni e gli elementi essenziali relativi all’acquisto effettuato che permettano di procedere alla valutazione di congruità del prezzo