Un sindaco ha chiesto un parere in merito all’impatto, sul bilancio e sugli equilibri di finanza pubblica (pareggio di bilancio), dell’operazione di project financing.

I magistrati contabili della Liguria, con la deliberazione 5/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 7 febbraio, hanno evidenziato che il project financing, disciplinato dall’articolo 183 del d.lgs. 50/2016, consiste nel finanziamento di un progetto in grado di generare, nella fase di gestione, flussi di cassa sufficienti a rimborsare il debito contratto per la sua realizzazione e remunerare il capitale di rischio.

E’, pertanto, una modalità di finanziamento strutturato che si presta ad essere utilizzata anche per le operazioni di partenariato pubblico privato (disciplinate oggi dall’articolo 180 del d.lgs. 50/2016).

Per valutare se tale operazione abbia un riflesso sul bilancio dell’Ente e sugli equilibri finanziari è necessario esaminare la fattispecie concreta ed il relativo contratto per comprendere come sia allocato il rischio dell’iniziativa economica.

Infatti, l’esatta identificazione e allocazione dei rischi concordata nel contratto di partenariato pubblico privato influisce in maniera determinante sul trattamento contabile dello stesso ai fini della sua imputazione nel bilancio della stazione appaltante (on balance sheet) o meno (off balance sheet), nonché sulla quantificazione del deficit e dell’indebitamento a livello aggregato.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Liguria del. n. 5 – 17